FABULA - CIRCOLO LETTERARIO TELEMATICO
www: http://www.fabula.it/
email: staff@fabula.it







WWW-CUMPRA'

Claudio Gatti




A Roma, al semaforo della Casilina con la Palmiro Togliatti, c'è uno che per mille lire vi rifila un foglietto con su una storiella che dura il tempo del rosso. Se dopo averle lette voi le appollottolate e le buttate quello è capace di raccoglierle e venderle ad un altro. Furbo l'amico! Così, solo per rifarmi delle spese sostenute, ho messo insieme quelle che mi erano rimaste in macchina. Tu chiede: faccio bello prezzo.


Non sia prolisso

Al momento buono avrebbe urlato: "Pietà! Pietà! Pensi solo che non potrò mai più accarezzare i miei figli.". L'essere stato così prolisso gli fu fatale: quando era ancora al secondo "Pietà!" il boia già gli mozzava l'altra mano.


Dove sta Zazà?

Io insisto ancora: "Signora, ma è proprio sicura che è uscita e non ha lasciato detto dove andava, che faceva?". La mia voce echeggia nel cortile insieme ai televisori di mezz'estate. "E se t'ha detto de no è no!.." risponde qualcuno. Seguono applausi televisivi.


Chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto

Enea scorse per primo il nero fumo che dalle coste cartaginesi si alzava col suo sinistro messaggio di morte. Era l'amante abbandonata che ardeva sulla pira funebre: l'eroe troiano ne ebbe chiara visione e turbato domandò ad Ascanio: "Gnente gnente portasse sfiga?.."


Il problema è a monte

E se dico che questo è rosso-verde-blu allora vuol dire che è rosso-verde-blu; e se dico che è blu-giallo-arancio allora non è che è blu-giallo-verde. Chiaro?


Orizzonte d'attesa

Finalmente si risolse a dichiararsi per iscritto e così, di nascosto dai compagni, gli vergò un "cacacazzi" sul diario, secco, in mezzo in mezzo, a lettere cubitali. Rimase soddisfatto di sé fino a quando quello non lesse il messaggio e chiese ad alta voce: "Ma che vuol dire CA CA CA 221?".


Verginità

Era spavaldo: "Ricordati sempre che il mondo si divide in mettanculi e piglianculi". Oggi proprio lui diventa piglianculo e lo comprende per la prima volta.


Percezioni della realtà

La mignottona brasiliana era entrata nello scompartimento e anche lei incappa in quel tizio:
- Viene a Pesaro per lavoro? Sì? Che lavoro?
- La puttana.
- Come?
- La puttana.
- Come?
- Lavoro in un bar.
- Ah... interessante

Attimi di panico

L'ho beccato al bagno del secondo piano dopo la pausa-pranzo. Si stava sciacquando la faccia; l'ho sbirciato e ho visto che aveva gli occhi rossi. Volevo non farci caso ma mi ha guardato e ha chiesto:
- Mario, senti... ma tu mi vuoi bene?
- Io? Cioè... sì, io sì, tutti, qui tutti... e che no?
- Meno male, grazie, meno male... M'era venuta una paura improvvisa.
E' dopo che ho saputo cosa gli era successo.


Parole al vento

Quando farneticava così non ci credeva troppo neanche lui; fatto sta che l'amico suo, quello con la faccia da pazzo, l'ha preso sul serio, è andato lì e gli ha ammazzato il padre.


Scampati

Sembrava ieri che avevamo vent'anni e oggi, all'uscita della metro, lo incontro vivo a novanta. "Ecco un tipo tenace" ho pensato "e magari capace che ancora non gli è passata!" L'ho lasciato andare lo stesso.


La magia del cinema

"E' l'ultima scena e tu... tu sei sgomento per te e sgomento per le sorti dell'uomo. Ecco, così, bravo non cambiare espressione. Così. Sarà un capolavoro. Motore. Azione. Ciak!" L'attore non si mosse, neache sentiva: era troppo intento a guardare il culo dell'aiuto-trucco. Fu un capolavoro.


A tresette col Minotauro

Intanto l'uomo vestito di cuoio sale le scale di casa mia, è sempre più vicino; io invece mi danno a cercare un paio di scarpe per fuggire e non le trovo.


Conte Monte di Venere

Dopo che l'ho sognata tutta la notte me la sono trovata davanti tutto il giorno: vai e vieni, vai e vieni, tranquilla, come se niente fosse stato.


Orso che ride

Il ranger chiese alla giovane indiana: "Se sciolgo le corde prometti di non scappare?". "Col fischio" rispose mia sorella ma ormai era troppo tardi: bisognava spegnere la tele e andare a letto.


Schiava dei sensi unici

Lucia Mondello e Rin-Tin-Tin avevano appena finito di scopare. Rinty esausto le si era coricato accanto e lei lo guardava con uno sguardo profondo ed eloquente: "E se avessi sempre sbagliato candeggio?".


Tanto per sapere

Sotto la pensilina del tram un vecchio signore gli chiede: "Quali oggetti porterebbe con sé se fosse naufrago su un'isola deserta? Faccia presto però, faccia presto." Lui abbozza subito un breve capitolato e quando improvvisamente vede gli occhi del vecchio sfavillare di rosso fuoco si ritrova sopra uno scoglio in mezzo al mare. Della lista dettata invece non se ne seppe più nulla.


Start/Stop

L'aveva lasciato fermo, con lo spadone in mano, e appena riprese quello si lanciò al galoppo arrivando, ansante e pazzo di furore, alla fine del capoverso.


Vomito (e già il titolo è una provocazione)

Quelli che perdessero la diretta potranno seguirne le repliche su tutti i tiggì a venire.



ATTENZIONE!
Questo testo è tutelato dalle norme sul diritto d'autore.
L'autore autorizza solo la diffusione gratuita dell'opera presso gli utenti della banca dati e l'utilizzo della stessa nell'ambito esclusivo delle attività interne al circolo.
L'autore pertanto mantiene il diritto esclusivo di utilizzazione economica dell'opera in ogni forma e modo, originale o derivato.