FABULA - CIRCOLO LETTERARIO TELEMATICO
www: http://www.fabula.it/
email: staff@fabula.it







RAFFREDDORI TECNOLOGICI

Francesco Levantini




Il sottile trattino lampeggiante del cursore guizzava sullo schermo del computer obbedendo docile alle sollecitazioni della tastiera. Schizzava tra le righe saltando da una parola all'altra. S'insinuava tra le sillabe ora togliendo una lettera, ora inserendola, ora si soffermava all'inizio di una parola, lampeggiava un istante inghiottendola e poi via sulla parola successiva. Lo squillo del telefono lo colse all'inizio di una riga proprio sotto una A maiuscola.
– Toselli.– disse Andrea dopo aver sollevato il ricevitore.
– Sì, ho finito. Sto correggendo il testo, cinque minuti per stampare l'offerta e sono da lei.... Sì, sì, non si preoccupi, so benissimo che è importante e che sui ritardi abbiamo le penali.... Direttore, le ripeto che devo solo stamparla, se mi lascia riagganciare tra un attimo sono da lei con...– La voce di Andrea si blocco di colpo. Non credeva ai propri occhi, la A maiuscola, quella sopra al cursore, si stava piegando. Si rovesciava lentamente su un fianco per poi precipitare verso il basso, giù nell'ultima riga del video.
– Sì Direttore è che... Ma cosa cavolo...?–
Con la mano libera dalla cornetta Andrea manovrò sulla tastiera per cercare di raggiungere la A che giaceva capovolta in fondo alla relazione. Il trattino verde però non rispondeva più ai suoi comandi. Stava saltando autonomamente qua e là nello schermo. Ogni volta che raggiungeva una lettera la sganciava dalla riga facendola precipitare. Ora era sotto il 3 della data.
– Venerdì 13– imprecò Andrea rovesciando il telefono sulla forcella. – Il Cascade. –
Quando il Direttore entrò infuriato nella stanza vide Andrea abbandonato sulla sedia. La sua relazione era ridotta ad un groviglio di lettere affastellate senza senso sul fondo dello schermo. Solo una cosa si leggeva chiaramente sul computer: "VIRUS CASCADE. I vostri dati saranno cancellati se non verrà immessa la parola chiave ottenibile pagando 1.000.000 al signor...."




ATTENZIONE!
Questo testo è tutelato dalle norme sul diritto d'autore.
L'autore autorizza solo la diffusione gratuita dell'opera presso gli utenti della banca dati e l'utilizzo della stessa nell'ambito esclusivo delle attività interne al circolo.
L'autore pertanto mantiene il diritto esclusivo di utilizzazione economica dell'opera in ogni forma e modo, originale o derivato.