FABULA - CIRCOLO LETTERARIO TELEMATICO
www: http://www.fabula.it/
email: staff@fabula.it







POESIE

Rita Ersilia Lannunziata




SPECCHIO D'ACQUA

Io sono...
come l'acqua limpida
di un mare profondo
e senza limiti.
Oltre l'orizzonte...
....acqua...
e solamente acqua...
Mi adagio nell'ambiente
in cui scorro
e ne prendo la forma
pur rimanendo sempre
intimamente me stessa.
Mi lascio illuminare
e riscaldare dal sole,
trasportare e agitare
dal vento...senza tregua.
Colui che si specchierà in me
avrà di sé un'immagine distorta.
Colui che si calerà
nell'oblìo della mia essenza,
andrà al di là della sua immagine.
Colui che riuscirà a bere
un po' di me stessa,
mi avrà per sempre.



OLTRE I CONFINI DELLA MATERIALITA'

Tu
che combatti
contro mille me stesse,
che lotti per distruggere
infinite incertezze.

Tu
che credi, che comprendi,
che ascolti, che chiedi
e quasi tutto hai negato.

Tu
che ti dirigi verso l'impossibile
per ottenere l'indicibile,
valicando i confini
della mediocrità.

Tu
che fai legge ciò che pensi e dici,
a costo di finire imprigionato
nei princìpi della tua ragione.

Tu
che hai trasformato la rabbia in ribellione,
ma anche in dolcezza e amore.

Tu
che demolisci
ciò che ti consuma,
e ricostruisci la tua identità
sopra piedi di argilla.

Tu
che trasformi in erotismo
i piaceri della vita quotidiana,
e sai carpire il gusto
dell'attimo fuggente.

Tu
che fondi il tuo essere con il mio...
finché avrai fiato per parlare,
forza per andare avanti,
energia per lottare
anche contro te stesso,
amerai la vita, e amerai me
con la mia stessa forza.

E tutto questo sarà eterno...
oltre i confini della materialità.



OLTRE QUELLA PORTA

Ora mi vedo:
chiusa in una stanza,
timorosa che dietro di me
la porta si spalanchi
e metta i miei pensieri
allo scoperto,
che mostri la mia anima
divenuta visibile,
che divulghi il suono
del pianto soffocato
del mio cuore.

*******************************
DINANZI ALLA REALTA'

Con gli occhi spalancati
dinanzi alla realtà
trattengo le lacrime
della tristezza.
Risucchiata dal vortice
del disprezzo,
cerco di non umiliarmi ancora.
Fuggo dall'indifferenza
che mi sta uccidendo.

Può essere vero tutto questo?

Purtroppo nella mia mente
vaga una risposta affermativa...



NOI

Altri non sarei che "noi"
in un'altra vita.

Perduta e gelida tornerei
nella nostra casa a scaldarmi.

Nessun fuoco per quanto grande
sarebbe altrettanto caldo.

Altrove non sarei che là,
dove né medium, né mago
né mente umana potrebbe accedere:

Nella nostra dimensione bipolare
dove l'amore, i sogni, la verità,
ruotano nel microcosmo del "noi".



CERCANDO LA VERITA' IN ME

Le mie idee in tumulto
mi trascinano
in un mondo tutto mio,
dove regnano i desideri più reconditi
e le emozioni
che solo io posso sentire.

Non c'è spazio né tempo
per la realtà;
qui c'è solo il destino imprevedibile
che ritorna a beffeggiare
la mia anima
rendendola fragile,
e continua ad offuscare
i miei pensieri.

Vago assetata di verità
per il deserto
del mio cammino,
cercando un'oasi di pace
dove placare i miei dubbi.

La strada è tortuosa
e non so
se ne uscirò indenne.

Ma le sfide
fanno ormai parte
della mia vita,
che non si spegne
dinanzi al buio,
non si ferma
davanti all'incertezza,
ma si illumina di una luce
che vuole brillare più forte.




L'ALTRA FACCIA DELLA REALTA'

Se non cadessi imprigionata
nelle barriere della mia ragione,
cadrei nel più romantico dei sentimenti.

Darei ascolto al mio istinto...

Mi ritroverei in un mondo
dove l'amore non ha confini,
dove le parole non conoscono la menzogna,
dove la semplicità è virtù dei forti,
dove la spontaneità è una regina incontrastata,
dove l'anima non viene deturpata
dalle piaghe del materialismo,
dove tutto sarebbe diverso dalla realtà...

Ma mi ritrovo a fingere con me stessa,
come un'attrice...
E recito sul palcoscenico della mia esistenza
impersonando una donna che non conosco...



SENTIMENTI

Che strana cosa i sentimenti:
ti possono scaturire da dentro,
in silenzio,
quasi senza accorgertene
e rivestire le cose più banali
di nuova luce
di nuova essenza...



DIARIO DI UNA DONNA

Girano le pagine di un diario
mosse dal vento della vita,
dal soffio disperato dell'amore.

In continuo fermento
mente, corpo ed anima...

Un desiderio di pienezza
aleggia nell'aria;
complice è il mistero della sera.

Ma all'improvviso si accende
una piccola luce,
e si scopre nel buio
il volto di una bimba
inondato di lacrime.

La verità si avvicina
procurando un fremito sottile.

Il vento si calma,
e le pagine bagnate di pianto
si fermano.

Una di esse,
ancora non coperta d'inchiostro,
sta per essere scritta
dalla mano sicura di una "donna".

Tutto il resto...
è bello e appassionante.

E pensare che tutto comincia da qui...



L' UOMO DEL MARE

La tua ombra nella notte
mi seguì furtivamente
fino al mare...

Le onde incessantemente
invocavano il tuo nome
come ninfe dell'acqua salata...

Ma all'improvviso
la tua ombra venne risucchiata da un vortice.

E mentre io correvo verso quell'acqua scura...

dal mare vidi materializzarsi un uomo
e venirmi incontro...
per non lasciarmi andare più via.



CAMBIERAI

Non ci sarà più paura
nel tuo cuore di bambina spaventata;
Non ci saranno più lacrime
nei tuoi occhi pieni di tristezza;
Non ci sarà più incertezza
nelle tue labbra ingenue.

Cambierai...

Cambierai perché il tuo cuore
diventi quello di una donna coraggiosa;
Cambierai
perché i tuoi occhi
vedano la luce
di una felicità mai raggiunta;
Cambierai perché dalle tue labbra
escano parole mai dette.

La linfa vitale della tua esistenza
sarà una forza
che non hai mai saputo
trovare in te stessa.

E diventerai "donna"
con un'altra mente,
lubrificata dalle tue idee,
in un altro corpo,
modellato dai tuoi sforzi;
con la stessa anima,
perché quella,
nonostante tutto,
non cambierà mai...



COMPIANTO

Rubo al tempo...
attimi di felicità.



LACRIME D' AMORE

Hai disprezzato
le mie lacrime,
lacrime d'amore...
Ora io disprezzo te,
che non sai piangere.



SENSIBILITA'

Amo la mia sensibilità
perché mi fa sentire...

VIVA, su un pianeta MORTO,

VERA, in un mondo FINTO,

PIENA, in un universo VUOTO...

DIVERSA, tra gente tutta UGUALE.



Il GIOCO DELLA VITA

Vorrei essere diversa
almeno per un giorno...
Così, vorrei partecipare
al gioco della vita...
E fermerei il tempo
per non perdere
il mio turno.



OVERDOSE D' AMORE

Un giorno lui mi disse:
"mi hai DROGATO CARDIACAMENTE"!!

Quanta sincerità nei suoi occhi...

Perché adesso il suo cuore
si è disintossicato?



VERITA'

Abbatterò le barriere della menzogna,
spegnerò il fuoco della rabbia.
Troverò il sole più splendente,
quello della verità.



SEGRETO DI DONNA

Gioia di vivere trabocca
dal tuo cuore di donna.

Un fiore appena sbocciato,
quello del tuo amore:
sfocato,
sbiadito,
ma tu sai che è forte
dentro di te.

Segreti,
profondi segreti
nel fondo dell'anima,
della tua anima
che nessuno conosce davvero.

Incantata,
estasiata
rimango a contemplare
la tua gioia di vivere
senza della quale
non saresti più tu...
giovane fiore ribelle.



MUTO DOLORE

Davanti a tanta freddezza,
la mia mente riflette...
I miei pensieri in fermento
esitano ad esprimersi in parole.

Dov'è che ho sbagliato?

Dove avrei potuto e non ho agito?

Perché questo dolore invade la mia anima,
il mio corpo,
si impadronisce del mio sangue,
e scorre fluido
come linfa della mia disperazione...?



ATTENZIONE!
Questo testo è tutelato dalle norme sul diritto d'autore.
L'autore autorizza solo la diffusione gratuita dell'opera presso gli utenti della banca dati e l'utilizzo della stessa nell'ambito esclusivo delle attività interne al circolo.
L'autore pertanto mantiene il diritto esclusivo di utilizzazione economica dell'opera in ogni forma e modo, originale o derivato.