FABULA - CIRCOLO LETTERARIO TELEMATICO
www: http://www.fabula.it/
email: staff@fabula.it







PAROLE PREGNE D'ANSIA E DI SERENO AMORE

Carlo Benedetti




IL MIO PENSIERO

Libero e leggero viaggia per lidi intatti e puri il mio pensiero,
E' stupendo pensarlo infinito e freddo
come il buio nella notte
e intenso e caldo
come la luce del sole in un giorno d'estate Senza limiti e censure
ti accarezza con passione e amore,
ti avvolge con parole d'affetto,
accompagna il tuo desiderio più intimo,
e vince, per un attimo,
il limite dell'essere soli
E' più grande del mondo e delle stelle,
è più piccolo di un pugno di un bimbo
e vola alto sopra i limiti umani
spinto dalla forza della fantasia
dove il desiderio è già realtà,
lontano,
dove è nascosta la tua parte più bella.


SANTA TERESA DI GALLURA

L'eco delle poderose onde s'infrange
in centinaia di bianchi spruzzi
sulle dure rocce di rara dolcezza levigate di questa aspra terra sarda
Il vento nascosto in un limpido cielo,
accarezzando il profondo mare,
che dall'antica torre si perde all'orizzonte, ne increspa, a tratti, I'inquieta anima
e le forti correnti e gli aguzzi scogli invano trattengono il suo impetuoso vigore Bianca e calda la sabbia nei riparati seni, si perde nella fredda acqua ricca di sale e di luce da cui traspare, in un cullato silenzio, diverso un mondo, un'altra vita
Ed io, solo con le mie emozioni,
seduto su questa spiaggia,
avvolto da candida spuma,
domando e rispondo,
osservo e vivo,
respiro...
questo profumo di mare,
effimero,
questo profumo di vita.


MIO CUORE
Carlo Benedetti

Cuore mio cuore,
prendi le sue parole e custodiscile gelosamente tra i silenzi dei tuoi battiti
perché sono parole vere, parole d'amore. Tu che palpiti forte nel petto
ogni volta che incontro i suoi occhi
taci e non tradire mai questo nostro innocente segreto questa nostra emozione profonda.
E voi mani stringete forte questo mio cuore quando lei con il suo amore più vero,
cerca dentro di me,
i brividi di ogni suo bacio,
il calore di ogni sua carezza,
la gioia di ogni suo abbraccio.
E voi occhi, nascondete la luce
che vi brilla in fondo,
nel vedere i suoi familiari contorni,
le sue dolci movenze.
Cuore mio cuore,
che al mondo vorresti gridare,
la gioia che vive in te,
ti prego,
ruba per me questi momenti d'amore,
ma taci e di questo silenzio,
della nostra intesa nascosta,
fai tesoro,
che più grande non c'è.

I MOTI DELL'ANIMO TUO

Ricerco con il cuore attento,
i moti dell'animo tuo
e l'inseguo nel tempo passato
del nostro amore,
per i ripidi scogli delle tue esperienze, nel vento che accarezza il tuo profilo,
impressi nelle tue verdi stagioni,
E i moti dell'animo tuo corrono veloci
e sul filo delle tue parole
come cavalli impazziti,
galoppano nel nostro passato,
evocando, calde,
le emozioni del nostro primo incontro,
del nostro primo bacio,
e ricerco viaggiando,
nelle pieghe nascoste dei nostri errori, nella gioia di un tuo sguardo felice,
i raggi di sole delle nostre ore liete
che come un sereno mare,
mi cullano ora come allora,
E ancora e più forte
i moti dell'animo tuo,
giù nel profondo sentire,
smuovono manciate d'amore,
sbrigliano violente passioni,
accarezzano, con le tue dita, il mio sorriso. Calda e dolce la sera e senza vento
calma alfine questo mio vivere di te,
io ti conosco, mi fermo ti guardo e aspetto... Chiari gli occhi tuoi ai miei
parlano di forza, di amore
di sottile dolore,
la paura di vivere ancora emozioni,
la voglia di toccare il tuo corpo
e vedere i tuoi occhi socchiusi,
il desiderio di dividere,
per un attimo ancora,
i moti del'amino tuo.



ATTENZIONE!
Questo testo è tutelato dalle norme sul diritto d'autore.
L'autore autorizza solo la diffusione gratuita dell'opera presso gli utenti della banca dati e l'utilizzo della stessa nell'ambito esclusivo delle attività interne al circolo.
L'autore pertanto mantiene il diritto esclusivo di utilizzazione economica dell'opera in ogni forma e modo, originale o derivato.