FABULA - CIRCOLO LETTERARIO TELEMATICO
www: http://www.fabula.it/
email: staff@fabula.it







SI MANDA IN ONDA

Neo Art




In un giardino pubblico, un cameraman e un telecronista di una famosa televisione intervistano i giovani sul tema della verginità. Dopo un paio di intervistati, bloccano uno strano tipo che stava per sedersi su di una panchina.

SPEAKER Scusi, scusi. Dico a lei. Si, si, a lei ! Stiamo facendo un'inchiesta sulla verginità maschile intesa come antico valore tornato di moda tra i giovani d'oggi. Lei ha fatto l'amore o è ancora vergine ?

ELIO (Imbarazzati) Oddìo! Queste cose m'imbarazzano tantissimo. E' tremendamente inaspettata una domanda del genere , ti fredda più di una notizia del tipo :" E' scoppiata una bomba al mercato, sono tutti sopravvissuti tranne il cane del tuo vicino", solo che in quel caso urli di gioia ; invece ora non ho ancora deciso di rispondere. Poi con la telecamera è ancora più difficile. Comunque ....no.... non sono vergine, almeno credo !

SPEAKER (Senza microfono) Finalmente, ce ne stavamo andando ! (Riprende)Si ricorda quando l'ha fatto per la prima volta ?

ELIO Beh, si che mi ricordo, ma non vorrà mica che glielo dica qui davanti a tutti quelli che mi guarderanno. Vabbeh chi si ne frega........ l'ho fatto presto, molto presto, forse all'età di ... 7 anni 2 mesi e cinque giorni, il 27 aprile alle 7 e mezzo del mattino, però non ricordo un gran chè.

SPEAKER A 7 anni e mezzo, e come ha fatto ?

ELIO Non pretenderà che gli spieghi come si fa ? Dai che lo sa pure lei, non faccia il finto tonto, con quella faccetta da furbacchione, non mi dica che non lo sa ?

SPEAKER No, non intendevo dire questo, mi riferivo all'età.

ELIO Ah ! Mi scusi . Forse lei l'ha fatto prima ?

SPEAKER No, anzi. Lasciamo perdere,. Con chi l'ha fatto ?

ELIO Con Martha Rossi, abita in via Vittorio Emanuele, 134 - Roma. Tel. .... O cavolo, la stavo quasi sputtanando, povera ragazza.

SPEAKER E quanti anni aveva lei ?

ELIO Lei ? Un 14 anni. Si perché era la mia baby sitter capisce. I miei se la passavano

bene e così mi lasciavano con lei o con zio Osvaldo, sa uno di quegli ziii tutto spirito che racconta barzellette osè, via ce l'abbiamo tutti uno zio sporcaccione, non mi dica che lei non ce l'ha ? Insomma fu proprio lui un giorno a spiegarmi come si va a letto con una donna, mi ricordo che eravamo ai giardini pubblici e c'era una coppietta che si abbracciava e mi chiese - Elio, sai cosa stanno facendo quelli - Io gli dissi innocentemente, si abbracciano perché si vogliono bene - e lui mi rispose - No, stanno pomiciando alla grande. - E da li mi spiegò il termine pomiciare, slinguare, limonare e poi trombare. Mi scusi se ho usato lo stesso termine che usò mio zio Osvaldo , devo ammettere che non era certamente un campione di galanteria. Pace all'anima sua. Allora mi trovai nella mia stanzetta con la baby sitter e successe non sul mio lettino, ma sul tappeto, perché lei stava piegata così ..e....

SPEAKER (Interrompendolo) No, no, la prego ci risparmi i dettagli. I suoi genitori se n'erano accorti.

ELIO Oh, no. Decisamente no. Pensi che all'età di dieci anni mio padre mi portò allo zoo e con la scusa di farmi vedere gli animali, intendeva spiegarmi come si fa l'amore. Allora mi ricordo che era molto imbarazzato mio padre e fece un giro di parole che lui stesso non ci capì più niente e disse -Allora io lo interruppi e lo freddai - papà, me lo potevi dire prima che volevi dirmi come si tromba - E lui capì che era opera di zio Osvaldo.

Ehi, ora che mi sono rilassato le posso raccontare tutto quello che vuole. Però i dieci anni a seguire non furono dei più felici, insomma non lo feci più.

SPEAKER E la baby sitter ? L'avete rifatto ?

CAMERAMEN Mi scusi ma dobbiamo fare altre interviste !

SPEAKER lasci perdere, ora che la storia si fa interessante ? Faccia il suo lavoro lei.

ELIO Marta ? Mah, vede dopo dieci anni di astinenza sessuale siccome avevo ancora il suo numero di telefono la chiamai ma quando le dissi che ero io lei rispose - No, non ci credo, so solo che è stato tutto un brutto sogno, ci sono volute 30 sedute dallo pschanalista, per scordarmelo. Non faccia più di questi scherzi, chiunque egli sia. Io rimasi malissimo e mi venne veramente il dubbio - Forse non l'ho mai fatto, forse è stato veramente un sogno, però devo dire che se lo è stato è stato bello !

SPEAKER Se vuole può anche non rispondere a questa domanda. Poi con chi l'ha fatto ?

ELIO Beh, l'ho fatto con un'altra ragazza una volta e poi con l'attuale ragazza con cui mi dovrò sposare, ma che importanza ha, dopo questa intervista credo proprio che non mi sposerà più, perché vede lei no sapeva niente di tutto questo.

SPEAKER Non si preoccupi, taglieremo questa parte. Ma mi racconti di quella ragazza.

ELIO ero in crisi, crisi profonda. Tutti avevano una ragazza tranne me, fino all'età di vent'anni. In una festa da ballo incontrai una ragazza carina, all'apparenza timida, ; lei mi guardò intensamente ed io stavo per affogarmi con la coca cola. Allora impacciatissimo mi avvicinai a lei e le chiesi una sigaretta. Lei me la diede e io in preda al panico la buttai e le dissi "Non fumo grazie" poi non so cosa mi prese e scappai. Lei mi inseguì e mi disse se l'avevo fatto a posta, io le dissi di si, così lei esclamò - non ho mai visto un uomo fare un gesto del genere, sei un vero uomo - e mi baciò. Io me ne andai a casa camminando con i piedi due metri da terra. Dopo qualche giorno, pensavo alle parole di zio Osvaldo, a quelle di mio padre, alla baby sitter, ma non mi bastava e così comprai un manuale sul sesso. Il fatidico giorno, nella cantina di casa mia tirai fuori il manuale con tanto di contraccettivi. Lei mi disse se l'avevo mai fatto prima, io le dissi almeno cento volte e buttai il manuale atterra. Poi le chiesi se era vergine e lei mi disse - naturalmente - dopo di che mi mise sotto per due ore e mezzo. Io in seguito avevo il presentimento che qualcosa non aveva quadrato quella sera, sembrava troppo svelta, ma forse era solo una mia impressione. Fino al giorno in cui ero con il mio migliore amico, Giorgio che avvistando la ragazza disse - la conosci quella troietta, sai se l'è scopata tutto il college, pensa anche Mino il Caprone, che schifo, io non la sfiorerei neanche con un bastone lungo 2 metri, e tu ? - io risposi - Quando è stato ? - e lui - Beh da sempre .Non mi dire che anche tu ? - ed io - Chi io ? Stai dando i numeri ? - E così cominciai a capire l'universo femminile.

SPEAKER I suoi amici, quindi erano più svegli.

ELIO Cosa vuole insinuare che io ero un coglione ? Beh forse lo ero veramente e forse lo sono ancora. Ma vede è perché sono troppo ingenuo in certe cose..... e allora..... Comunque i miei amici, si, erano più furbi, lo devo ammettere, ma anche fortunati oserei dire. Infatti una volta mi ricordo che a scuola venne a fare supplenza una bellissima professoressa di lingue, alta, bionda, con un bel paio di paraurti, insomma mi ha capito, una di quelle che quando passa fa sbavare tutti, compreso io ovviamente, anzi la mia lingua e i miei occhi la seguivano fino alla presidenza ogni mattina. Un giorno arrivò con una gonna cortissima, ma non aveva lezione nella mia classe, così tutti i miei compagni la seguirono e si fermarono indifferenti alla porta dell'aula in cui lei entrò. In ogni porta della scuola c'era un foro, tutti a turno di mezzo minuto circa guardavano le gambe alla professoressa tutto sesso, io stranamente mi feci spazio con estrema facilità, in quella occasione, infatti non sentivo più spingere dietro di me e tanto meno urla ; sentii soltanto una pressione all'orecchio destro, era la mano del vicepreside che mi sospese e fece conoscere la storia ai miei genitori. Mio padre però fu contento di ciò, mi ricordo che mi disse - Bravo figliolo, si vede che ti piacciono le belle donne come a tuo padre. - Questo in assenza di mamma chiaramente.

SPEAKER Mi parli di sua madre.

ELIO Non mi sembra molto delicato ; e come se io le dicessi mi parli di sua sorella :

SPEAKER Mi scusi, torniamo indietro allora.

ELIO Indietro di quanto ?

SPEAKER Be....riprendiamo da quella puttanella che s'era fatta tutto l'istituto scolastico. Non mi ha detto com'era fisicamente, che fine ha fatto ecc..

ELIO Beh come al solito non ricordo un gran che, so solo che era una biondina con occhi chiari, tettine sode, masticava sempre gomme, aveva un neo sotto l'ombelico e si chiamava Mary Statuto.

SPEAKER (Preoccupato) Dove ha detto che ce l'aveva il neo ?

ELIO sotto l'ombelico.

SPEAKER Cazzo è mia moglie, (al cameraman) taglia tutto, taglia tutto.

CAMERAMAN (Deciso) Mi dispiace, è da stamattina che glielo detto ed ora questo si manda in onda. (scappa)

SPEAKER No, non farlo figlio di ...... (lo insegue).

ELIO Aspettate, non vi ho ancora detto di quella volta......

fine.




ATTENZIONE!
Questo testo è tutelato dalle norme sul diritto d'autore.
L'autore autorizza solo la diffusione gratuita dell'opera presso gli utenti della banca dati e l'utilizzo della stessa nell'ambito esclusivo delle attività interne al circolo.
L'autore pertanto mantiene il diritto esclusivo di utilizzazione economica dell'opera in ogni forma e modo, originale o derivato.