FABULA - CIRCOLO LETTERARIO TELEMATICO
www: http://www.fabula.it/
email: staff@fabula.it







VERA CORTESIA MEDITERRANEA

Silvio Castelletti




Sceso all'aereoporto di Fiumicello di Croma, Mr.Paper attraversò rapidamente il satellite, recuperò la ventiquattrore di pelle nera, e si diresse verso la parete delle cassette di sicurezza, senza nemmeno dare uno sguardo alla straordinaria teoria di cristalli attraversati da sfolgoranti raggi solari che costituiva l'intera cupola della sovraffollata hall. Prese le chiavi dalle tasche dei suoi bermuda pseudo-hawaiani, e, non senza una buona dose di nervosismo, le infilò nella serratura metallica. Dovette trafficare qualche minuto per aprire la piccola porta arrugginita, maledicendo tra sé l'inefficienza e l'arretratezza tecnologica degli italiani. All'interno della cassetta trovò una lettera, l'aperse e cominciò a leggere:
"Egregio Mr.Paper,
bene arrivato. Purtroppo, i "Mangiacarta" sono riusciti in parte a raggiungere anche il nostro Paese. Nonostante l'efficientissima rete anti-UFO fornitaci dalla organizzazione di cui Lei fa parte, alcuni alieni sono penetrati via terra. Ne abbiamo localizzato uno che stava giusto assumendo le sembianze del sindaco di Miliaria; doveva essere poco pratico del nostro clima perché, addobbato di colbacco e pelliccia d'orso polare, si è recato in una libreria dove ha tentato di mangiarsi qualche romanzo di genere erotico. Purtroppo siamo intervenuti troppo tardi: il calore l'aveva sciolto completamente.
Le chiediamo scusa se per comunicare abbiamo scelto il rudimentale metodo della scrittura su carta, ma si è rivelato il mezzo più sicuro; se un nostro corriere non recapita la lettera, è assai probabile che l'abbia mangiata, e allora...
Ed è con rammarico che le chiediamo di distruggere questo messaggio; come sa, la nostra cellulosa non è minacciata solo da questi perfidi mostri, ma la sicurezza è la sicurezza.

P.S Dopo aver eliminato il messaggio, prenda la chiave n°2 che troverà in fondo alla busta, e apra la corrispondente cassetta."
Paper infilò la testa nella cassetta e, sicuro di non essere visto, divorò in un baleno la lettera sorridendo al pensiero della vittoria imminente: troppo arretrati, questi terrestri mediterranei, pensò. Quindi, con una certa disinvoltura, usò la seconda chiave. Bene, un'altra lettera. Notò con soddisfazione che il testo era breve. Bene, altro messaggio da distruggere, e si concesse una fragorosa risata metallica. La lettera diceva:

"Non abbiamo potuto comunicarLe in anticipo che la precedente lettera è stata scritta con un inchiostro avvelenato: Lei capirà. Ad ogni modo, gradiremmo informarLa che l'antidoto sarà a Sua disposizione, se vorrà consegnarsi spontaneamente al nostro agente, che l'aspetta all'uscita. In caso contrario, sappia che ha ben tre minuti per ripensarci. Benvenuto in Italia."


Dedicato A Sara, dolce sorella.







ATTENZIONE!
Questo testo è tutelato dalle norme sul diritto d'autore.
L'autore autorizza solo la diffusione gratuita dell'opera presso gli utenti della banca dati e l'utilizzo della stessa nell'ambito esclusivo delle attività interne al circolo.
L'autore pertanto mantiene il diritto esclusivo di utilizzazione economica dell'opera in ogni forma e modo, originale o derivato.