FABULA - CIRCOLO LETTERARIO TELEMATICO
www: http://www.fabula.it/
email: staff@fabula.it







ANGELI AL VOLO

Paolo Catullo Marchese di Piona (Lago di Como)




A volte l'aldilà entra in comunicazione con l'aldiqua senza chiedere il permesso. Non ci si può far nulla, è così. Noi non contiamo una sega nell'Universo. Quei cazzi di cosa di spiriti o di angeli o di lamie che vengono qui come se fosse casa loro: a loro tutto è concesso, e noi chi siamo? Eh? Che cosa cazzo siamo noi? E' per questo che m'incazzo. M'incazzo non perché io abbia qualcosa contro l'aldilà, ci mancherebbe, ma per una questione di principio (di principio ho detto), orcozio.

Oggi comincia la mia lotta personale, io contro il mondo delle ombre, vediamo chi è più duro. Forza, dai. Vediamo. Dai. Vediamo. Eh? Dove siete, angeli! Angeli dei miei coglioni!
Forza. Vediamo. Vediamo. Cip cip, dove siete?

- Ma sei scemo!
- Chi?
- Come chi: tu, no?, ostia.
- Ma... ma...
- Si, sono io, il tuo angelo custode, Pier Aleppo Laudano. Ma puoi chiamarmi Eppo.
- Eppo? Eppo chi? Ma chi credi di essere? Prego si accomodi neh? Ma certo, venite! Venite pure. Tanto sulla terra c'è posto per tutti... Avanti o popolo! (vero?) Avanti... e intanto ci sono cinquemilioni di disoccupati (governo ladro, viva la lega). Ma stai a baita!
- Senti, ce lo spariamo un cannone giusto?
- Forse che si fuma nel regno dei cieli?
- Ma dico, non hai letto il De Voluptate di Lorenzo Valla? Il paradiso non è mica la terra dei cachi. In Paradiso si sta bene perché si vive (e si legge anche) bene.
- Fà vedere la roba... zzo che buona.

Eppo sorrrideva, serafico, cherubico, tronico.

Io stavo diventando un altro, non ce l'avevo più con i liberiani (perché prima ce l'avevo coi liberiani?) e desideravo intensamente un piccolo paio di alette tutte per me.
Forse per volare.
Forse per scrivere poesie.
Di sicuro avrei cuccato di più, molto di più.

Mi tirava già un po'.



ATTENZIONE!
Questo testo è tutelato dalle norme sul diritto d'autore.
L'autore autorizza solo la diffusione gratuita dell'opera presso gli utenti della banca dati e l'utilizzo della stessa nell'ambito esclusivo delle attività interne al circolo.
L'autore pertanto mantiene il diritto esclusivo di utilizzazione economica dell'opera in ogni forma e modo, originale o derivato.